L'abbigliamento di un ciclista è piuttosto particolareggiato.

L'atleta, infatti, deve poter indossare capi comodi e ad hoc, essenziali per evitare che il corpo possa sentirsi a disagio durante l'esercizio fisico.

Il fine ultimo dell'abbigliamento da ciclista, dunque, è la praticità: senza di essa, l'atleta non è in grado di fornire al meglio le sue prestazioni.

Gli indumenti che garantiscono un'adeguata comodità sono tanti, variabili a seconda della composizione dei materiali e della destinazione d'uso.

In base alle funzioni che dovranno ricoprire, i capi vantano forme ergonomiche e peculiari, in modo tale da permettere il movimento e lo svolgimento dell'attività fisica.

Un esempio è dato dalle bretelle della salopette da ciclismo, che permettono al ciclista di contare su un'adeguata protezione del corpo durante l'allenamento o una competizione.

L'utilità delle bretelle deriva dalla loro particolare composizione strutturale: proteggono al meglio gli arti inferiori, e al contempo possono essere sostenute dal torace, in virtù delle praticità delle spalline.

Tuttavia, il classico abbigliamento da ciclista è composto anche da altre tipologie di indumenti.

Dalle salopette ai lupetti

L'abbigliamento del ciclista prevede tutta una serie di indumenti finalizzati a garantire il più elevato livello di comfort.

In linea generale, però, l'atleta è solito indossare una tuta da ciclismo, composta da capi che variano da una stagione all'altra.

Un esempio di tuta per l'estate è dato dai completi contraddistinti da canotta e salopette, indumenti ideali per garantire lo svolgimento dell'attività ma senza costringere gli arti e il corpo dell'atleta.

Il discorso cambia notevolmente con l'arrivo della stagione fredda.

In questo caso, la tuta sarà composta anche da lupetti e altri indumenti riscaldanti, costituiti da tessuti più pesanti (ma non per questo incapaci di garantire la traspirazione).

Tra gli elementi più rilevanti nell'abbigliamento del ciclista figurano anche i fondelli, che svolgono una funzione strutturale significativa.

L'importanza di evitare lo sfregamento della pelle

Stare in sella molte ore può essere scomodo, per questo il ciclista dovrà indossare pantaloni dotati di fondelli.

Questi ultimi non sono altro che elementi strutturali con una finalità ben precisa: sono collocati al fondo dei pantaloni, all'altezza del cavallo, e permettono alla pelle di evitare lo sfregamento durante l'attività, sono infatti una sorta di cuscinetto.

Per scongiurare che le cuciture dell'intimo possano provocare rossori, i fondelli vengono preferiti in schiuma o gel.

Inoltre, un punto di forza dei fondelli è dato dalla loro notevole capacità traspirante: a differenza dei capi in cotone, soggetti ad assorbire il sudore e l'umidità, rimangono quindi sempre asciutti.

Per di più, si asciugano in fretta dopo il lavaggio dando la possibilità di essere usati più volte a brevi intervalli.

Infine, è importante ricordarsi che esistono sia pantaloncini che salopette da ciclismo munite di fondello.

Sono presenti capi adatti per tutti i gusti,

Salopette Ultra in Cordura

Salopette ULTRA in Cordura

realizzata in Cordura e fibra BTX Polipropilene, è molto resistente ma allo stesso morbida e traspirante grazie alle diverse zone di lavorazione

scopri di più

Canotta a rete SUN

Canotta a rete SUN

ottima traspirazione del sudore

scopri di più

Manica Corta ULTRA SMART POIS

Manica Corta ULTRA SMART POIS

capo ideale sia in primavera che in estate

scopri di più

Pantaloncino SOFFIO Uomo con fondello

Pantaloncino SOFFIO Uomo con fondello

soluzione ideale per chi non vuole rinunciare al comfort e preferisce la libertà di non indossare le bretelle

scopri di più

 

Iscriviti alla newsletter

Riceverai subito il CODICE SCONTO del 10% valido per il 1° ordine e in anteprima le novità e le promozioni sui prodotti!