Maggio vuol dire tante cose in Italia: giornate più lunghe, temperature sempre più piacevoli, ma soprattutto gare... tante gare.

Ma per i ciclisti italiani e non solo, maggio vuol dire solo una cosa: Giro d’Italia.

Ma come è divenuto importante a tal punto da attirare i migliori ciclisti italiani e non solo, feroci gladiatori di questa stupenda competizione?

 Il Giro d’Italia, competizione a tappe appartenente all’UCI World Tour, nacque su iniziativa di Tullo Morgagni, Eugenio Camillo Costagmana e Armando Cougnet, giornalisti della Gazzetta dello sport.

Il loro intento?

Semplicemente, creare una delle competizioni più importanti del panorama ciclistico mondiale.

Primi anni

La prima edizione ebbe luogo nel 1909 e vi presero parte 127 ciclisti che si diedero battaglia su un percorso lungo 2447 chilometri suddiviso in otto tappe, con partenza ed arrivo a Milano, città sede della gazzetta dello sport.

Il primo ciclista ad aggiudicarsela fu Luigi Ganna, ciclista originario delle zone di Varese, che si impose davanti a Carlo Galletti e Giovanni Rossignoli.

Il successo di tale evento fu tale da spingere la gazzetta a replicare il format di tale competizione, corsa individuale con sistema di graduatoria a punti, ogni anno venendo sospesa solo in occasione dei due conflitti mondiali e posticipata tra giugno e luglio nel 1946 e ad ottobre nel 2020 a causa della pandemia di COVID-19.

Perché è così importante?

Il Giro d’Italia non è solo una competizione, bensì… una festa.

Raccoglie grandi e piccoli, ciclisti e non,… attratti dalla possibilità di vedere i propri campioni, spesso ammirati solo in tv, dal vivo.

È un qualcosa di unico che carica, galvanizza e, quando ti passa vicino, ti fa sentire come se tu ne facessi parte appassionando.

Per questo, è così amato e seguito.

Biotex e il Giro d’Italia

Il Giro d’Italia, per noi, non è altro che un banco di prova, banco di prova a cui prende parte Team Droni-Hopper, team di cui siamo orgogliosi partner e capace di regalarci forti emozioni grazie a campioni come Masnada, Bernal e Sosa.

Partecipare al Giro significa essere eccellenti in ogni aspetto, quindi il vestire e l’aver vestito così tanti professionisti non rappresenta altro che motivo di smisurato vanto ed orgoglio.

Ed ora?

Giro d’Italia 2022… arriviamo!

Ecco alcuni capi che utilizza il Team Droni-Hopper al Giro d'Italia:

 

Barbara Bassi

Ciao sono Barbara, blogger e responsabile business development in Biotex dal 2008. Con grande passione mi dedico alla stesura degli articoli del blog che riguardano gli aspetti più tecnici dei capi Biotex come l’utilizzo di fibre innovative per poter garantire in maniera costante il miglior clima per la propria pelle. Questi 10 anni e più di esperienza diretta mi permettono di avere una visione a 360° su quello che è stato e l’evoluzione tecnologica applicata ai tessuti sportivi degli ultimi anni e che Biotex, con lungimiranza, ha saputo prevedere e ci ha creduto fin da subito.

 

Iscriviti alla newsletter

Riceverai subito il CODICE SCONTO del 10% valido per il 1° ordine e in anteprima le novità e le promozioni sui prodotti!