10 agosto: molti sono già sotto l’ombrellone al fresco in montagna, c’è anche chi si sta preparando per le ultime gare di stagione e chi, invece, sta proprio gareggiando come in Portogallo.

La penisola lusitana, diventa teatro di una bellissima competizione: “A Volta a Portugal”, o come lo chiamiamo noi “Il giro di Portogallo”.

Format

Il “Giro di Portogallo” è una corsa individuale di ciclismo a tappe che si tiene annualmente ad agosto in Portogallo e dura mediamente due settimane.

Storia

La prima edizione del Giro ebbe luogo nel 1927 e la vinse Augusto de Carvalho, ma venne sospeso nel biennio 1928-1930 per motivi organizzativi, 1936-1937 a causa della guerra civile spagnola e dal 1942 al 1945 a causa del conflitto mondiale.

Dal 1946 si ricominciò a correre questa competizione, venendo sospesa per l’ultima volta solo nel 1975, anno in cui ci furono le rivolte scaturenti dalla rivoluzione dei garofani, che portarono alla democratizzazione del paese.

Inizialmente era una competizione organizzata su tre settimane, poi divenute due dagli anni 80, dal 2005 però ha assunto la sua attuale struttura ovvero 10 tappe precedute da un prologo, ovvero un periodo di prova prima della competizione.

Il Giro di Portogallo è una delle competizioni più vecchie del mondo, seconda per lunghezza solo ai tre grandi giri, caratterizzandosi però per il numero più basso mediamente di partecipanti in quanto ha luogo dopo il Giro d’Italia ed il Tour de France ma prima della Vuelta, competizioni più importanti che precludono la partecipazione di molti atleti d’alto livello.

Una gara decisamente iberica

Da quando si corre questa gara 61 volte la vittoria è andata ad un ciclista portoghese, altre 12 ad uno spagnolo, mentre solo 2 volte ad uno italiano e solo una ad un ciclista di una qualsiasi altra nazione, è spagnolo infatti il ciclista che ha vinto più volte questa gara, ovvero David Blanco, il quale è stato capace di imporsi ben 5 volte.

Qual è il team più vittorioso?

Il team più vittorioso è FC Porto con 12 vittorie, seguito dallo Sporting CP e dal Benfica con 9, frutto di successi maturati in particolare tra gli anni 60’ ed 80’.

Attualmente, invece, sta raccogliendo tanti successi l’União Ciclista de Sobrado, la quale è stata capace d’imporsi ininterrottamente dal 2013 al 2021, ponendosi come punto di riferimento per gli avversari.

Maglie

Essendo una competizione di livello, anche il Giro di Portogallo si caratterizza per l’utilizzo di abbigliamento da ciclismo unico nel suo genere, sono presenti infatti delle specifich maglie per ogni leader di classifica.

La maglia gialla, come nel Tour de France, identifica il leader della classifica generale, la maglia verde il leader della classifica punti, la maglia blu identifica il leader degli scalatori, mentre la bianca il miglior giovane come nel Giro d’Italia.

Come seguire il Giro di Portogallo?

Non sai cosa fare sotto l’ombrellone?

Segui il giro in streaming e goditi questa competizione, ne vale la pena :)

Barbara Bassi

Ciao sono Barbara, blogger e responsabile business development in Biotex dal 2008. Con grande passione mi dedico alla stesura degli articoli del blog che riguardano gli aspetti più tecnici dei capi Biotex come l’utilizzo di fibre innovative per poter garantire in maniera costante il miglior clima per la propria pelle. Questi 10 anni e più di esperienza diretta mi permettono di avere una visione a 360° su quello che è stato e l’evoluzione tecnologica applicata ai tessuti sportivi degli ultimi anni e che Biotex, con lungimiranza, ha saputo prevedere e ci ha creduto fin da subito.

 

Iscriviti alla newsletter

Riceverai subito il CODICE SCONTO del 10% valido per il 1° ordine e in anteprima le novità e le promozioni sui prodotti!