Cosa bisogna indossare per correre all'aperto riducendo al minimo il rischio di ammalarsi?

Quali indumenti consentono prestazioni più interessanti?

Il settore dell'abbigliamento running da uomo e da donna riserva numerose sorprese.

Innanzitutto, è necessario adeguarsi condizioni meteorologiche e alla temperatura circostante, per ottenere le massime performance con il minimo sforzo.

Ecco quindi cosa bisogna sapere sull'abbigliamento sportivo per poter scegliere i propri capi nella maniera più corretta.

La scelta di un abbigliamento sportivo corretto

Come dev’essere l’abbigliamento running da donna e da uomo perché raggiunga gli standard prestabiliti?

Pochi e semplici consigli sono necessari per indirizzarsi verso le scelte migliori.

In linea di massima, gli indumenti tecnici si lasciano preferire rispetto a magliette e pantaloncini in cotone, materiale considerato poco consono a circostanze del genere.

La fibra più sottile riesce ad assorbire il sudore e riduce al minimo il rischio di un corpo umido.

Al tempo stesso, tuttavia, chiunque abbia intenzione di correre all'aperto deve tenere d'occhio alcuni elementi essenziali, dai quali prescindono tutti gli altri.

Il primo riguarda l’ambiente circostante, sia che si tratti di una sessione di allenamento intensivo o di puro divertimento.

Bisogna infatti prestare attenzione alle condizioni climatiche, con l'utilizzo di un abbigliamento sportivo che si adatti a caldo, pioggia, vento o neve.

Infine, ovviamente, sono da valutare le proprie condizioni fisiche.

Un occhio attento rivolto agli arti superiori e inferiori

Quando si sceglie di correre, specialmente in condizioni atmosferiche avverse, non bisogna dimenticare gli arti superiori e inferiori.

Entrambi vanno protetti con tutta la dovuta cautela.

I guanti per il running immergono le mani in una sensazione di profondo relax e le proteggono da un clima troppo freddo o ventoso. I gambali da running servono per gli arti inferiori e, così come pantaloni e leggings, richiedono una valutazione ben precisa.

Per una protezione ancor più completa, gilet e le giacche a vento risultano particolarmente adatti.

I primi strati, però, devono essere sempre costituiti da maglie tecniche, le migliori sono realizzate con tecnologia body mapping, ottimo sistema per adeguare ogni vestito alla propria pelle.

Interessante è anche l'abbigliamento running a compressione, utile per isolare cosce, polpacci e altre zone esposte a eventuali lesioni, al fine di migliorare la circolazione in determinate aree.

Abbigliamento running, una scelta puramente soggettiva

Nel complesso, la scelta del miglior abbigliamento running da uomo e donna resta un fattore puramente soggettivo.

Ogni atleta può decidere quali possono essere i vestiti più adeguati e trovare la giusta combinazione per correre all'insegna della massima tranquillità.

In ogni caso, una fibra sintetica traspirante e leggera come il polipropilene risulta particolarmente indicata, perché evita che il corpo possa bagnarsi in maniera eccessiva a causa del sudore.

Una proprietà del genere non viene garantita, ad esempio, dal cotone che invece invece s’ impregna di sudore diventando fonte di cattivo odore, spiacevole sensazione che tutti voglio assolutamente evitare.

Lupetto 3D

Lupetto 3D

per una gestione ottimale dell’umidità

scopri di più

Pantaloncino Power Run

Pantaloncino Power RUn

perfetta aderenza anatomica

scopri di più

Calzamaglia Smart Compression

Calzamaglia Smart Compression

effetto calore a contatto pelle

scopri di più

Leggins Energy

Leggins Energy

con fascione alto in vita

scopri di più

 

Iscriviti alla newsletter

Riceverai subito il CODICE SCONTO del 10% valido per il 1° ordine e in anteprima le novità e le promozioni sui prodotti!