Quando si parla di attività fisica, in particolar modo di quella outdoor, la prima cosa a cui si pensa sono la corsa e il ciclismo.

Tuttavia, anche il semplice camminare all'aria aperta costituisce un ottimo modo per mantenersi in forma e ricevere benefici sia dal punto di vista fisico che da quello mentale.

La camminata sportiva infatti, riduce notevolmente i livelli di stress ed ansia poiché stimola in maniera efficace la produzione di endorfine.

In particolar modo, durante la stagione estiva, i benefici sono maggiori grazie alla maggiore esposizione al sole.

Come per la corsa e il ciclismo, la scelta dell'abbigliamento assume particolare importanza, il scegliere in modo errato avrebbe effetti negativi sulla passeggiata rendendola facendone passare in secondo piano i numerosi benefici.

L'abbigliamento adatto per la camminata sportiva: alcuni consigli

Prima di andare a vedere come scegliere nel dettaglio i vestiti sportivi, ecco alcuni consigli generali.

Il più importante tra tutti, a prescindere dalla stagione in cui ci si trova, è quello di vestirsi a strati, preferibilmente con capi traspiranti.

Usando questa tecnica infatti, si riesce in primo luogo ad evitare di prendere freddo in particolar modo durante la stagione invernale e inoltre si allontana il rischio di sudorazione eccessiva. Non bisogna quindi coprirsi troppo, nè coprirsi troppo poco.

Vestirsi a cipolla quindi è la soluzione ideale per affrontare al meglio ogni situazione, in quanto offre la possibilità di spogliarsi e vestirsi a seconda delle esigenze del momento.

La camminata all'aperto e l'abbigliamento giusto

Essendo a tutti gli effetti una tipologia di attività sportiva, è fondamentale optare per un abbigliamento sportivo tecnico ad hoc.

La prima scelta da fare è quella relativa all’ intimo tecnico, in quanto rappresenta il primo strato a contatto con la pelle.

Parliamo dunque di maglie termiche, calzamaglie e calze, realizzate appositamente per lo sport in questione.

Queste devono essere traspiranti e leggere e ovviamente, aderenti al punto giusto: non troppo larghe né troppo strette quindi.

Il secondo strato è invece rappresentato dalla maglia, che a seconda della stagione può essere a maniche lunghe o corte, ma anche in questo caso è bene optare per una maglia traspirante realizzata con fibre sintetiche come il polipropilene.

L'ultimo strato è solitamente rappresentato dalla giacca antivento, che deve essere in grado di garantire una buona vestibilità, cioè garantire libertà di movimento e comodità e ovviamente, proteggere in maniera efficace dagli agenti atmosferici.

Canotta a rete SUN

Canotta a rete SUN

a rete differenziata

scopri di più

Gilet X-Light WINDBIOTEX

Gilet X-Light WINDBIOTEX 
pratico e sempre utile

scopri di più

Salopette BELIKE

Salopette BELIKE

fondello integrato per medie/lunghe distanze

scopri di più

Guanto FREEDOM

Guanto FREEDOM
mix di tessuti leggeri ed elasticizzati

scopri di più

Barbara Bassi

Ciao sono Barbara, blogger e responsabile business development in Biotex dal 2008. Con grande passione mi dedico alla stesura degli articoli del blog che riguardano gli aspetti più tecnici dei capi Biotex come l’utilizzo di fibre innovative per poter garantire in maniera costante il miglior clima per la propria pelle. Questi 10 anni e più di esperienza diretta mi permettono di avere una visione a 360° su quello che è stato e l’evoluzione tecnologica applicata ai tessuti sportivi degli ultimi anni e che Biotex, con lungimiranza, ha saputo prevedere e ci ha creduto fin da subito.

 

Iscriviti alla newsletter

Riceverai subito il CODICE SCONTO del 10% valido per il 1° ordine e in anteprima le novità e le promozioni sui prodotti!