Quante volte hai visto persone runner con calze particolarmente lunghe senza capirne il motivo?
Potrai aver pensato per estetica sicuramente, ma lo scopo è un altro:
Ottimizzare le proprie performance!

Perché è importante scegliere le calze elastiche a compressione graduata?

Le calze a compressione graduata sono un alleato irrinunciabile per ogni appassionato di sport aerobici, come corsa e ciclismo.

Durante una sessione di jogging, l'organismo subisce alterazioni a livello biochimico che possono comportare irritazioni e fastidi successivi; ciò è dovuto, anzitutto, all'aumento della temperatura corporea e ad un'eccessiva compressione capillare e venosa di alcune parti del corpo, che impedisce al sangue di circolare correttamente.

Ciò è ancor più vero per chi corre non in pianura o sul mare, ma in montagna: in questo caso, infatti, lo sbalzo di pressione contribuirà alle problematiche elencate; ecco perché le calze a compressione graduate dovrebbero fare sempre parte del tuo kit di abbigliamento da montagna.

Spesso si tende a porre attenzione soltanto alle scarpe da corsa, dimenticando l'importanza delle calze per evitare pruriti, vesciche e senso di pesantezza diffuso.

Le calze a compressione graduata sono infatti concepite per risolvere questo problema, grazie al loro effetto terapeutico che previene i problemi di circolazione fin dal momento in cui vengono indossate.

Si tratta di calze generalmente senza cuciture, con una vestibilità che si adatta alla specifica conformazione del piede e della gamba dell'atleta, con proprietà traspiranti.

Le diverse classi di compressione delle calze

Le calze a compressione graduata si distinguono per le diverse classi di compressione, che comportano una diversa azione sulla caviglia.

Anzitutto occorre dire che si parla di classi di compressione quando la pressione supera i 15-18 mmHg (millimetri di mercurio): sotto quel dato, infatti, le calze non hanno un vero e proprio effetto di compressione ma servono semplicemente come coadiuvante ad altre soluzioni più incisive.

Sopra quel range, invece, possono distinguersi quattro diverse classi:

  • classe di compressione 1 (18-21mmHg)
  • classe di compressione 2 (23-32mmHg)
  • classe di compressione 3 (34-46mmHg)
  • classe di compressione 4 (da 49mmhg in poi)

Queste classi riguardano non soltanto le calze a compressioni per uso sportivo, ma in generale tutta la macro categoria che include calze a compressione terapeutiche.

Per fare una scelta corretta devi tenere in considerazioni numerosi fattori, che concernono sia l'attività sportiva che andrai a fare sia soprattutto le tue caratteristiche fisiche e la conformazione della gamba, nonché eventuali problemi di circolazione pregressi.

In certi casi possono bastare le calze con compressione inferiore a 18mmHg, altre volte occorre invece andare oltre ma generalmente mai oltre la classe 2: terza e quarta classe, infatti, riguardano calze utilizzate in altri ambiti rispetto a quello sportivo e potrebbero causare più danni che benefici se utilizzate per correre.

 

Iscriviti alla newsletter

Riceverai subito il CODICE SCONTO del 10% valido per il 1° ordine e in anteprima le novità e le promozioni sui prodotti!