Quando si decide di iniziare a praticare ciclismo, è fondamentale munirsi di un abbigliamento adeguato, consono alle proprie esigenze e all’ambiente prescelto.

Pedalare in montagna, ad esempio, non è come su un territorio pianeggiante o pieno di ghiaia.

Cosa cambia da una situazione e l’altra?

Innanzitutto, le condizioni atmosferiche, pedalare in ambienti più freddi comporta la necessità di fare affidamento su indumenti più caldi, avvolgenti, che non facciano percepire il freddo ma che non rallentino nei movimenti.

Discorso differente invece si ha ogni volta che si deve pedalare in presenza di temperature particolarmente alte.

In questi casi, è necessario utilizzare un abbigliamento che, per quanto possibile, garantisca una traspirazione adeguata.

Ma quali sono i capi più indicati per ogni ciclista, principiante o esperto che sia?

Tra gli indumenti imprescindibili, nel contesto di un allenamento o una competizione ciclistica, vi sono i pantaloncini da bici da corsa.

Questi devono essere, innanzitutto, aderenti e comodi, in quanto devono aiutare l’atleta nel performare al meglio, la corretta mobilità delle gambe non dev’essere ostacolata bensì agevolata.

Questo è il motivo per cui i pantaloncini da ciclismo devono essere elastici, meglio ancora se realizzati con tessuti traspiranti, come nel caso del polipropilene.

Un tessuto simile contribuisce a favorire l’espulsione del sudore, piuttosto che trattenerlo all’interno delle sue fibre.

L’elevata capacità di traspirazione è una caratteristica da ricercare per evitare che il sudore bagni i capi, facendoli puzzare e infastidendo l’atleta in sella.

Un discorso simile va fatto anche per la maglia e gli eventuali altri indumenti o accessori come sottocasco, calzini, etc.

Caratteristiche generali della maglia intima

Per questa ragione, non si deve semplicemente digitare maglia intima ciclismo o lupetto da ciclismo quando si iniziano a cercare i capi per cominciare ad allenarsi, bensì si devono tenere a mente quali e conoscere le caratteristiche di cui devono essere assolutamente muniti.

Una maglia da ciclismo, in particolare, dovrà essere, prima di tutto, comodissima e, preferibilmente aderente come una seconda pelle per fare in modo che l’atleta possa spingere al massimo sui pedali.

Dovrà poi, al pari dei pantaloncini o della salopette indossata, essere leggerissima ed, ovviamente traspirante per fare in modo che il sudore venga espulso.

Sono quindi sempre da prediligere tessuti leggeri, anallergici e traspiranti come il polipropilene, mentre sono da evitare tessuti noti a tutti, ma non efficienti in ambito sportivo come il cotone che, invece, s’impregna subito di sudore e diventa fonte di cattivo odore.

Maglia Soffio

Maglia SOFFIO
comfort davvero unico e inimitabile

scopri di più

Pantaloncino SOFFIO

Pantaloncino Soffio Uomo
con fodello integrato

scopri di più

Mantellina X-Lihght

Mantellina X-Lihght
antivento, in tessuto ultraleggero

scopri di più

Calza a Compressione Graduata

Calza a Compressione Graduata
adatta sia durante l'attività fisica che per il recupero post allenamento. realizzata con un tessuto elasticizzato e altamente traspirante

scopri di più

Barbara Bassi

Ciao sono Barbara, blogger e responsabile business development in Biotex dal 2008. Con grande passione mi dedico alla stesura degli articoli del blog che riguardano gli aspetti più tecnici dei capi Biotex come l’utilizzo di fibre innovative per poter garantire in maniera costante il miglior clima per la propria pelle. Questi 10 anni e più di esperienza diretta mi permettono di avere una visione a 360° su quello che è stato e l’evoluzione tecnologica applicata ai tessuti sportivi degli ultimi anni e che Biotex, con lungimiranza, ha saputo prevedere e ci ha creduto fin da subito.

Cerca nel Blog

 

Iscriviti alla newsletter

Riceverai subito il CODICE SCONTO del 10% valido per il 1° ordine e in anteprima le novità e le promozioni sui prodotti!